/

lyrics

Calpestiamo le spiagge di maggio con la gente ancora vestita come se fosse sempre Natale. E poi ti parlo di come sia stato inutile correre in giro a cercarti, credendo che tu fossi sola. Credendoci davvero. Calpestiamo le spiagge di maggio con la gente poco vestita come
se una nube li soffocasse. E poi ti parlo di come sia stato inutile correre in giro a cercarti, per poi sentirmi dire che a far così stai come dentro a un cappotto d’estate. Fermi a riva dove il mare cancella prove per chi arriva. Non è mai stato troppo semplice ricordarsi di ricordare,
sarà più facile ricordarmi di te e dimenticarci di quello che non c’è. Non è bastato il vento per scappare a largo e dirci di no. E camminiamo per le spiagge calpestate quando era estate
aiutandoci con le mani, prestateci da un tempo diviso in rate. Scaviamo nella sabbia di maggio, la stessa sabbia che c’è in inverno, più calde le nostre mani E mi senti un po' più vicino e non serve più indossare un cappotto d’estate.

credits

from La guerra dei trent'anni, released March 23, 2015

tags

license

all rights reserved

about

Chambers Italy

Prima c'erano un sacco di gruppi. L'elenco è lungo più o meno quanto la Strada di Grande Comunicazione che collega i posti dove vivono. I Chambers nel 2008 hanno sintetizzato il tutto cominciando a suonare. Percorrono la Strada tutte le settimane per incontrarsi, sezionare il punk, l'hardcore, il grunge e il rock, sputare le lische, poi fare inversione e tornare a casa. ... more

contact / help

Contact Chambers

Streaming and
Download help