Colpi Scapoli

by Chambers

/
  • Streaming + Download

    Includes high-quality download in MP3, FLAC and more. Paying supporters also get unlimited streaming via the free Bandcamp app.

      name your price

     

1.
07:09
2.
05:46
3.
06:50
4.
5.
6.
7.
8.
9.
10.
11.

about

Marzo 2014
Abbiamo deciso di fare una raccolta. Abbiamo pensato che tutto quello
che abbiamo fatto come gruppo negli ultimi tempi è finito in progetti diversi, in posti diversi, in certi casi non è neanche mai stato stampato o lo è stato informati differenti.
Oltre a questo abbiamo pensato di dare una nuova prospettiva a qualcosa che avevamo già fatto: vedere cosa succede a mettere un nostro brano in un frullatore e vedere cosa succede a riprendere in mano e dare una nuova veste a tre brani del nostro primo lavoro:

Sono tre pezzi che avevamo messo giù un pò di tempo fa.
Sono tre pezzi che provavano a parlare un pò di come ci si sentiva a metter su un gruppo nuovo, proprio quando sembrava la cosa più difficile di tutte.
Sono tre pezzi del primo disco, che a noi piaceva molto, ma che volevamo riprendere in mano per dargli un pò di colore nuovo e metterlo al passo con le ultime cose che abbiamo scritto.
Sono tre pezzi che parlano di emozioni, e basta. Oggi. Di come ci si senta bene a trovarci ancora qua, un pò di anni dopo dall'uscita quel disco. Nuovi mix, e nuovi testi, in italiano.
Sono tre pezzi che insieme compongono un mini-concept che racconta di come le emozioni che proviamo durante alcuni delicati momenti dei rapporti interpersonali ci portino talvolta a comportarci come se fossimo all'interno di un conflitto. All'interno di un ciclo di vita.
All'interno di alcune azioni, riconducibili a tantissimi aspetti della nostra vita: scappare, riposarsi, colpire. Salire, arrivare, scendere.
Grazie, che sei qua con noi.
Alberto, Andrea, Gigi, Nicola, Theo.
Chambers.

credits

released March 17, 2014

Tracklist
1) Pianura (originalmente Second wall war da Chambers “s/t” - 2010 vinile - Tumorati di Dio Rec., Shove Rec., Que Suerte! Rec., Arctic Radar Rec.)*
2) Discesa (originalmente Black to the future da Chambers “s/t” - 2010 vinile - Tumorati di Dio Rec., Shove Rec., Que Suerte! Rec., Arctic Radar Rec.)*
3) Salita (originalmente A planet is on fire da Chambers “s/t” - 2010 vinile - Tumorati di Dio Rec., Shove Rec., Que Suerte! Rec., Arctic Radar Rec.)*
4) La sera leoni, la mattina leoni (da Dicotomia: Chambers/The Death of Anna Karina split - 2013 vinile - To lose la Track Rec., Shove Rec., Blinde Proteus Rec.)**
5) Tutto è bene quel che finisce (da Dicotomia: Chambers/The Death of Anna Karina split - 2013 vinile - To lose la Track Rec., Shove Rec., Blinde Proteus Rec.)**
6) Le facce uguali di due medaglie diverse feat. Johnny Mox (da Dicotomia: Chambers/The Death of Anna Karina split - 2013 vinile - To lose la Track Rec., Shove Rec., Blinde Proteus Rec.)**
7) This is not a Love Song (cover dell’omonimo brano dei Public Image Ltd, pubblicata per la compilation This is not a Love song - 2013 audiocassetta - a cura di Andrea Provinciali e To lose la Track Rec)***
8) Le cose che non cambiano mai poi cambiano in un minimo limite di tempo (cover dell’omonimo brano dei Fluxus, pubblicata per la compilation Tutto da rifare: un tributo ai Fluxus - 2013 - Free
download - a cura di V4V Rec. e della webzine MagMusic)***
9) La mano senza dita (cover dell’omonimo brano dei Laghetto, pubblicata per la compilation "Il coraggio di essere suonati" - Un omaggio ai Laghetto - 2013 - Free download - a cura della webzine Impatto
sonoro)****
10) Far away (cover dell’omonimo brano dei Frogwomen, pubblicata per la compilation Lepers 50th release compilation - 2011 - Free download - Lepers Prod.)*****
11) Le facce uguali di due medaglie diverse ( FOSU, Voodoo Remix)******

Credits
* Registrato nel maggio 2009 da Zven all’Orange studio di Montecatini (PT). Voci registrate da Flavio e Luca nel febbraio 2014 al Redroom Recording Studio di Nodica. Missato e masterizzato nel febbraio 2014 da Vfisik all’Hombre Lobo studio di Roma.
** Registrato e missato nel febbraio 2013 da Vfisik all’Hombre Lobo studio di Roma. Masterizzato nel marzo 2013 da Andrea Suriani all’Alpha Dept. studio di Bologna.
*** Registrato, missato e masterizzato nel Luglio 2013 da Zven all’Orange studio di Montecatini (PT).
**** Registrato, missato e masterizzato nell’Ottobre 2012 da Zven all’Orange studio di Montecatini (PT).
***** Registrato, missato e masterizzato nel Settembre 2011 da J.Andreini.
****** Remissato nel Febbraio 2014 da FOSU.

tags

license

all rights reserved

about

Chambers Italy

Prima c'erano un sacco di gruppi. L'elenco è lungo più o meno quanto la Strada di Grande Comunicazione che collega i posti dove vivono. I Chambers nel 2008 hanno sintetizzato il tutto cominciando a suonare. Percorrono la Strada tutte le settimane per incontrarsi, sezionare il punk, l'hardcore, il grunge e il rock, sputare le lische, poi fare inversione e tornare a casa. ... more

contact / help

Contact Chambers

Streaming and
Download help

Track Name: Pianura
Capire è guardare indietro quando vuoi cambiare tutto.
Due mura, a fianco, che ci allontanano e se mi sentirai stanco non potrai più aiutarmi.
Nascondersi è guardare indietro quando non vuoi cambiare niente.
Nascondersi e nascondere gli occhi affranti per le cose che non possono cambiare.
Due mura, a fianco, che ci allontanano e se mi sentirai stanco non potrai più aiutarmi.
Due mura che ci allontanano.
Due mura che stanno crollando, saranno il mio rifugio.
Track Name: Discesa
Camminare senza una mèta, scegliere senza volontà.
Poi un passo, è adesso il momento di sbagliare.
Ancora non è successo niente, mi sto solo allenando per quello che sarà un inevitabile accadere.
I mostri estinti e nascosti fanno ancora male, sono nei nostri passi, qualcosa da calpestare.
Una volta raggiunta la vetta non so mai se sia più grande la gioia di cominciare la discesa o la voglia di fermarti ancora e osservare tutto dall'alto.
Cose che non saprò mai. E cose che non avremo mai.
So ridere per le cose che non sapremo mai.
Pensa un pò a sapere tutto quello che avremmo potuto fare.
Track Name: Salita
Scegliendo se perderci o farsi trascinare tra compromessi, cercavi un modo per addormentarti e non sentire niente.
Cercavo un luogo dove svegliarmi e iniziare a camminare.
Ho smesso di combattere, che non capisco più le regole.
Ho un punto debole, una scusa per non dover decidere.
In fuga: che in una salita è una vittoria, o una via a metà tra una sconfitta e un punto per ricominciare.
Track Name: La sera leoni, la mattina leoni
Ho rubato il tempo per pensarti, senza saper poi come farlo.
Abiti che non riusciamo più ad indossare, stracci affetti da una strana malattia, che li vede allontanarsi dal tempo.
Mentre noi brindavamo alla nostra cena romantica, tra cannoni e carri armati.
Alibi che non riusciamo più ad inquadrare, strani effetti di una rara nostalgia che ci vede allontanarci da tutto il resto.
E poi farci catturare inermi e riscrivere le regole per stare ancora un pò insieme.
Svegliarsi durante la notte, poi ancora la mattina, ed avere sempre più sete.
Quando comincia a sgretolarsi la terra sotto ai tuoi piedi, sposta le orme altrove e comincia a capire dove poter nascondere le radici, dove cambiare il modo di cambiare.
C’è che a volte riesco solo a pensare che siamo belli solo quando si balla.
Track Name: Tutto è bene quel che finisce
Ripetersi ancora fino a qui tutto bene ma, dirti che tra tutto e niente il passo è breve.
“Come se non ci fosse un domani” son diventate parole vuote dinanzi a ieri.
Affidarsi a presupposti inesistenti, fino al punto in cui capiremo se stiamo atterrando.
Ora mi sembra che dietro questa venerazione del discorso, questa apparente logofilia, si celi una sorta di timore.
I sintomi non lasciano più spazio a qualcosa di diverso, all’immaginazione, ma ad organizzare il suo disordine per evitare quel che vi è di più incontrollabile.
Fino a quando ancora mi parlerai, (io) potrò ascoltarti. Fino a quando ancora mi parlerai, (io) potrò parlarti.
Fino a quando saprò che ancora mi colpirai.
( riadattato da “L’ordre du discours”, di M. Foucault - 1970 )
Track Name: Le facce uguali di due medaglie diverse feat. Johnny Mox
Vorrei che uscire di casa, fosse come scappare di casa. Perdermi. C’è una crisi, tutti che si lamentano del troppo rumore.
Lanciare la mano e nascondere il sasso.
Col sonno di poi, ho preferito pentirmi prima di restare qui, indeciso sul da farsi, e pentirmi due volte.
And all I want And all I want is what I can't buy with Gold
And all I want And all I want is what I can't buy with Gold
You set the price of your needs they set the needs you would pay for almost everything is for sale, almost everything has a price Oh brother! I can't believe what you can buy with a handful of bucks: A modern prison with a comfortable cell: ninety bucks a night The access to the carpool lane: eight bucks a day The services of an Indian surrogate mother: eight thousand bucks gua- ranteed. Or the right to shoot a black rhino down in south africa 150 grand The number of your doctor's cellphone 15 grands a year
Don't set the price set the priority Knowledge comes first in line we got free online courses from the best universities a 16 years old kid from Bangalore can graduate right from her village and save our lives, redifine our priorities just set your priorities.
Lanciare la mano e nascondere il sasso. Quando la pazienza aveva ancora un limite, cominciammo a concimarne i confini, ne facemmo un giardino incosciente, dove commettere i soliti errori senza sbagliare.
Vorrei che uscire di casa, fosse come scappare di casa. Muovermi rassegnato tra scuse che rallentano il tempo nell’attesa di rientrare.
Track Name: This is not a love song (P.I.L. cover)
This is not a love song
Happy to have, not to have not
Big business is very wise
I'm crossing over into
E-enter-prize
Love song
I'm going over to the other side
I'm happy to have not to have not
Big business is very wise
I'm inside free enterprise
I'm adaptable
I'm adaptable and I like my new role
I'm getting better and better
And I have a new goal
I'm changing my ways where money applies
This is not a love song
Now are you ready to grab the candle
That tunnel vision - not television
Behind the curtain - out of the cupboard
You take the first train - into the big world
Now will I find you - now will you be there
Not a love song
Track Name: Le cose che non cambiano mai poi cambiano in un minimo limite di tempo (Fluxus cover)
Fuoco nelle prime luci
Vento che travolge tutto e tutti
Gente in movimento fuori
Occhi trasparenti
Macchine roventi lungo i viali
Fumo nero tra vetrine rotte
E reati capitali
Le cose che non cambiano mai
Poi cambiano in un minimo limite di tempo
La gente si riversa per la strada
Come un fiume umano che corre veloce
Le auto si rovesciano da sole
Mentre prendono fuoco
Le vetrine esplodono in frammenti
Odore di benzina che brucia
Un uomo con un sasso in mano
Davanti agli scudi trasparenti
Cambiano le regole del gioco
La partita che comincia
Col rumore delle voci forti
Cose che diventano più chiare
Tra la folla le bandiere
Controluce sono nuvole nel sole
Le cose che non cambiano mai
Poi cambiano in un minimo limite di tempo
Le grida che riempiono l'aria
Che guidano la corsa e l'assalto verso il cielo
La gente dai balconi che guarda
La cenere dei copertoni
L'elmetto sopra all'armatura
Che protegge il cane da guardia
Il giocattolo perfetto che si rompe
Sotto il naso della gente che non vuole capire
La scarica percorre il sangue su fino al cervello, per una volta lo sveglia invece di addormentarlo, chi ha visto non ha dimenticato, un evento, un grande evento, esserci, esserci, esserci, percorrere la strada principale fino alla stazione, nessun suono, nessun suono, non un singolo suono di passi, di motore, di lampada che brucia, di vetro, di legno, di metallo, di cuoio, di carta bagnata, né un urlo né un sospiro, solo un grande boato, solo frequenze medie, qualunque altra fonte di suono cancellata in un istante, moderni edifici che crollano, l'asfalto che inghiotte la luce, le finestre esplodono insieme in un silenzio irreale, la vampa di calore si abbatte sul viale, gli alberi diventano bianchi, esserci, esserci, esserci
Il sibilo cresce
Diventa uragano
Ci riporta alla realtà
Un atterraggio lontano
Track Name: La mano senza dita (Laghetto cover)
Ho infilato le unghie nel pongo
Ho mimato la chitarra con la riga
E in un momento di bile nera ho mangiato caramelle mou
Ho barato al Cubo di Rubrick, ho minacciato la tv di morte
E in un momento di bile nera ho camminato per strade conosciute
La ragione ha torto
(ho contattato un vecchio amico, ho salutato un nuovo amico)
La ragione aveva torto marcio (cammino inclinato)
Quando ho capito di non poter essere protagonista
Ho deciso di fare il narratore, almeno quello ama la sintesi
Ma è un narratore che dubita della veridicità del proprio racconto
Se la creazione non mi si dà se non per amore di qualcuno che non è me stesso
E poi fanciulle innamorate si uccideranno sulla mia tomba vuota
E in un momento di bile nera ho disegnato il sole che suda
E in un momento di bile nera ho disegnato il sole che suda
Quando ho scelto un nuovo personaggio io l'idea l'ho copiata
E' tozza e regredita...
E' la mano senza dita
E in un momento di bile nera ho disegnato la mano senza dita
Track Name: Far away (Frogwomen cover)
If I close my eyes
if iI close my eyes
I can see a place
I can see a place
Far Away from money
far away from TV
far away from traffic noise
All around me only wind
every colour that I can see
Far away from you
But It's only a dream
..dream
But I do anyway
Close my eyes anyway
There is a killer out of my door
I close my eyes
I close my eyes
I can see this place
Far away from the city
far away from stupid people
far away from telephone
All around me only trees
Everything I need
Far away from you
but I'm only a prisoner